L'ISIS TORNA A FARE PAURA. ATTENTATO IN FRANCIA E STRAGE IN TUNISIA

Francia, attentato a Lione: esplosione in impianto di gas, decapitato un uomo


Assalto con un'auto usata come ariete, seguito da una forte esplosione nella sede di Air Products, una fabbrica che produce bombole di gas, a Saint-Quentin-Fallavier, vicino Lione. I media francesi riportano che l'esplosione è seguita a un incendio appiccato presumibilmente da due jihadisti, che avevano intenzione di far saltare in aria l'intero complesso. 



Il corpo di un uomo è stato trovato decapitato all'interno della fabbrica, con accanto una bandiera islamista. La testa della vittima è stata trovata appesa alla recinzione ed era coperta da un drappo con da iscrizioni in arabo.

Tunisia, attentato Isis nel golfo di Hammamet



Terrore sulla spiaggia delle vacanze in Tunisia. Uomini armati hanno attaccato la spiaggia di due resort di lusso a Sousse, nel golfo di Hammamet. Testimoni sentiti da fonti locali riferiscono di scambi di spari sulla spiaggia, scene di panico e turisti chiusi nelle camere dell’hotel Imperial Marhaba.


C’è un numero ancora non certo di vittime, ma almeno 27 persone sarebbero rimaste uccise secondo fonti del ministero degli Interni citate dalla France Presse. Di certo uno degli attentatori è stato colpito a morte, mentre sarebbero almeno sette i turisti uccisi.
Secondo le autorità, l’assalto sarebbe stato condotto da almeno due terroristi, uno dei quali, armato di kalashnikov, è stato ucciso dalle forze di polizia in uno scontro a fuoco avvenuto sulla spiaggia. L’altro attentatore si è dato alla fuga. 

Nessun commento:

Posta un commento