Siria: 40 morti causato da attacchi aerei sul mercato, la colpa cade sui jet russi



"Sono stati i jet russi a fare questo"
La città di Ariha  ridotta ad un silenzio mortale.




Si sostiene che i jet russi abbiano colpito un mercato nella provincia di Idlib della Siria, con un risultao di almeno 40 persone uccise.
I testimoni dicono che, in un secondo, il trambusto dei commercianti ambulanti nella città ribelle di Ariha è stato ridotto a un silenzio mortale.
Decine di persone sono anche rimaste ferite.
I funzionari del ministero della difesa russo non hanno rilasciato nessun commento, in quanto è stato impossibile raggiungerli.
Ariha è passata ai ribelli in maggio durante una rivolta  contro il presidente Bashar al-Assad.
La Russia ha iniziato una grande campagna aerea il 30 settembre per aiutare il suo alleato di Assad, che ha subito una serie di battute d'arresto all'inizio di quest'anno - tra cui la perdita di provincia di Idlib e le aree vicino alla costa, che sono di importanza strategica cruciale.
Residenti e ribelli affermano che gli aerei da guerra, che si ritiene essere russo, hanno intensificato i raid su aree residenziali in diverse grandi città nel nord-ovest della Siria, che si trovano entro un raggio di 10 a 30 chilometri dal confine con la Turchia.

Nessun commento:

Posta un commento