Riparte a Palermo lo spettacolo di Fiorello

malore, spettacolo, Fiorello, Palermo, Cultura

PALERMO. Dopo il malore, Fiorello tranquillizza tutti: stasera e domani lo show si farà.

Lo showman siciliano aveva dato forfait ieri sera, annullando lo spettacolo "L'ora del Rosario" previsto al teatro Politeama di Palermo a causa di un malore. Probabilmente "un virus intestinale", ha spiegato lo stesso Fiorello in un post pubblicato sulla sua pagina ufficiale Facebook.
Per lo spettacolo di ieri sera, Fiorello ha precisato che "la data si recupererà. Per chi vuole i soldi saranno rimborsati". 
Il mattatore della tv risponde anche ad una polemica nata attorno al suo problema di salute. "Volevo rispondere a tutti quelli che pensano che il mio malore sia stato causato da una abbuffata palermitana - ha scritto sui social -. Non è così. Chi mi conosce sa che ormai da tempo seguo una sana alimentazione. Molto di più proprio quando sono in tour. Qualcuno ha scritto che non avrei rispettato il pubblico, fregandomene e mangiando questo mondo e quell'altro. Probabilmente ho contratto un virus intestinale (si prende anche a digiuno) visti i tempi forse in aereo. Questo per la precisione, - ha continuato - così evitate di pensare e scrivere cose senza sapere nulla".
Introdotto da un sottofondo di musica ecclesiale che precede l'apertura del sipario, 'L'Ora del Rosario'è lo spettacolo che segna il ritorno in teatro del mattatore. Parlando di sé, Fiorello balla e canta la sua vita da showman nella sigla autoironica che lancia oltre due ore ininterrotte di monologhi, canzoni, gag, duetti d'eccezione e sorprese per il pubblico in platea, che diventa parte dello spettacolo e delle sue improvvisazioni. Con la leggerezza che lo contraddistingue, racconta vizi e virtù del nostro tempo e prende di mira, ad esempio, i social (di cui lui stesso è 'addicted') e l'abitudine di commemorare il caro estinto con frasi retoriche. Scherza anche sul suo testamento e sulla morte, esorcizzando con ironia il trapasso con una puntata molto speciale di 'Porta a Porta'.

Nessun commento:

Posta un commento