"The Letters": il film biografico di Madre Teresa

Juliet Stevenson come Madre Teresa "Le Lettere"...




"Le Lettere" non è una predica ai convertiti, o a chiunque altro. Invece, quest'opera biografica racconta la storia di Madre Teresa racconta la sua storia con garbo e semplicità. Questo non è un alto elogio, ma non è anche un'offesa.

Ambientato per lo più durante la fine del 1940 e primi anni '50, il film, scritto e diretto da William Riead, segue questa suora nel suo umile percorso, da quando decide di lasciare il suo ordinamento didattico per lavorare con i poveri di Calcutta.

Incontra qualche resistenza da parte della chiesa e il sospetto degli Indù, ma supera facilmente tali prove. Fa lo stesso con le crisi occasionali di fede, di cui si parla a dispetto di quanto si possa pensare. Le lotte non vengono ignorate; sono solo superate con pazienza e devozione. Questa potrebbe essere una buona strategia anchenella vita.

"Le Lettere" elude qualsiasi accenno di polemica che a volte ha perseguitato questo soggetto, ed evita di scavare troppo a fondo in quelle che erano le condizioni al dir poco orribili. 
E' anche un bel film, con belle scene da guardare.
La Madre Teresa di Juliet Stevenson  è instancabile e solenne, a parte un raro sorriso e un tocco amichevole. Sebbene discorsi e smancerie sono fortunatamente scarse, lo script blando le dà poche possibilità di andare al di là della formula prevista.

Nessun commento:

Posta un commento