Oggi il 26 Anniversario della caduta del muro di Berlino



 Il 9 Novembre 1989, è crollato uno dei muri più importanti della storia, un muro che ha diviso persone, coscienze, e ha mosso sentimenti di rivalsa in tutta Europa, da Ovest a Est. La caduta del Muro è considerata ancora oggi un punto di svolta epocale dal punto di vista politico, sociale e culturale, riconosciuto, per tanto, dalla legge n. 61 del 15 aprile 2005 che proclama il 9 novembre "Giorno della Libertà".

Quest'anno, per ricordare quel giorno avrà luogo un incontro all'insegna del confronto e del dialogo, presso la sede dell'Associazione Puntoit in via La Corte 12 ad Andria, alle ore 20.30. «Per l' occasione - scrivono in una nota dall'Associazione Puntoit - l'incontro avrà per oggetto un tema importante attualità, ossia, la caduta di tutti i "muri" ideologici, comportamentali e pratici che contraddistinguono da sempre un punto di scontro tra fazioni e individui. Da qui si potranno trarre grandi spunti di riflessione per la crescita di ogni cittadino in quanto tale e in quanto parte della comunità». Ad aprire l'incontro ci saranno i saluti istituzionali di Nicola Giorgino, Sindaco di Andria, seguiti dagli interventi di Vittorio Guastamacchia riferimento regionale di Azione Universitaria e della giornalista Federica Stea.

«L'avvenimento - conclude la nota l'Associazione Puntoit di Andria - ha sancito l'unione del popolo tedesco e la ricostruzione di un' Europa fatta di persone che vivono il sogno di una società democratica ed egualitaria, fondata sulle basi solide del diritto ad un futuro migliore per tutti».

Nessun commento:

Posta un commento